Dieta Zona, si può seguire in gravidanza?

La dieta Zona è un regime alimentare che può essere seguito in gravidanza, ma apportando alcune modifiche allo schema di base, modifiche che tengano conto delle esigenze nutrizionali sia della mamma che del bambino.

Alcuni ginecologi consigliano alle pazienti di seguire la Zona per evitare un eccessivo aumento di peso e la possibilità di incorrere nel diabete gravidico.

Seguire la dieta Zona in gravidanza significa infatti evitare un aumento di peso eccessivo, ma anche tenere sotto controllo la glicemia.

In questa situazione si dovrebbero aumentare i blocchi alimentari del giorno per 3, aggiungere quindi un blocco in più ad ogni pasto. Mediamente una donna in gravidanza deve consumare 14 blocchi al giorno.

Questo per garantire un adeguato apporto di proteine  per la mamma e per il bambino. Le donne in gravidanza dovrebbero aggiungere 10 gr di proteine in più ad ogni pasto ed un aumento corrispondente di carboidrati e grassi.

In questa fase così delicata e particolare non bisogna farsi mancare un apporto adeguato di acidi grassi omega 3. Gli omega 3 sono importanti sia per la mamma che per il bambino anche perchè svolgono un’efficace azione preventiva della depressione post parto. Il quantitativo di omega 3 da assumere è di 2,5 gr al giorno.

Dieta Zona gravidanza, alimenti da evitare

La dieta Zona fornisce una vasta quantità di alimenti da consumare senza problemi. Tuttavia in gravidanza valgono le classiche regole come quella di evitare carni crude, insaccati e verdura non lavata bene.

Bisogna evitare anche l’olio di semi e tutti i grassi idrogenati compresi i prodotti che li contengono come la margarina. I grassi idrogenati vengono aggiunti di solito per garantire a lungo la conservazione di un prodotto, quindi leggere le etichette prima di acquistarlo.

Per non appesantire i pasti si possono aggiungere 2 blocchi in più rispetto a prima della gravidanza, questo dal terzo mese in poi e aumentare leggermente il quantitativo di spuntini.

Dieta Zona allattamento, come regolarsi?

Una volta che si è nella fase di allattamento bisognerebbe aggiungere circa 1/2 blocco ad ogni pasto , da 1 a 1 blocco e 1/2 durante il giorno. I blocchi minimi per una donna che allatta sono 13.

Bisogna evitare alimenti che possono alterare il sapore del latte come la cipolla, l’aglio e i cibi affumicati. In questa fase diventano ancora più importanti gli omega 3 che calano bruscamente con il parto e l’allattamento. Gli omega 3 vanno assunti insieme all’avena decorticata, cioè integrale.  Infatti il GLA , contenuto nel germe d’avena, passa nel latte materno apportando omega 3 al piccolo. La mamma infatti non riesce a sintetizzare il GLA e per questo diventa fondamentale apportarlo attraverso il consumo di avena integrale.

Dieta Zona gravidanza e omega 3

Perchè gli omega 3 sono così importanti in una dieta come la Zona e in gravidanza?

La Zona controlla il funzionamento di alcuni importanti ormoni nel nostro organismo che risentono dei livelli di insulina e dell’influenza degli omega 3. Gli omega 3 purtroppo non vengono assunti in modo sufficiente dall’organismo dal momento che alcuni alimenti vengono consumati raramente o per niente, in modo particolare il pesce grasso come il salmone, l’aringa, lo sgombro o la frutta secca dovrebbero essere assunti tutti i giorni.

Bilancia da cucina digitale
Pesare gli alimenti è fondamentale! Regola le porzioni dei tuoi pasti con la bilancia digitale Amazon, precisa al grammo e dal prezzo imbattibile. Scopri l'offerta su Amazon.it!

Inoltre alcuni alimenti sono scarsi per quel che riguarda il quantitativo di omega 3.  Se non si assumono tutti i giorni questi alimenti è opportuno ricorrere ad un supplemento integrativo di omega 3.

Per quanto riguarda la gravidanza, abbiamo visto prima i benefici apportati da una corretta integrazione di omega 3 in questa fase, sia per la madre che per il bambino soprattutto per la prevenzione della sindrome post parto e in modo particolare il GLA.

Dieta Zona e omega 3, quando vanno assunti?

Gli omega 3 possono essere assunti insieme al latte scremato durante la colazione del mattino perchè si assimilano meglio. Vanno comunque assunti prima dei pasti. 

Dieta Zona gravidanza, le proteine di soia si possono assumere?

La dieta Zona prevede l’inserimento delle proteine di soia in polvere nel menù quotidiano. Anche se in gravidanza possono essere assunte bisogna tenere conto che periodi prolungati di assunzione richiedono il parere medico in quanto la soia influisce sull’attività ormonale della ghiandola tiroidea.

Dieta Zona gravidanza, i pasti sostitutivi vanno bene?

La dieta Zona mette a disposizione pasti sostitutivi perfettamente bilanciati nei macronutrienti secondo la regola Zona 40/30/30. Questi pasti che vanno dagli snack alle barrette ed ai beveroni possono essere assunti con tranquillità anche se si è in gravidanza. Tuttavia si tratta di pasti artificiali e almeno in questa fase così delicata andrebbero assunti solo se non se ne può fare a meno dando la preferenza ai cibi freschi.

Dieta Zona gravidanza e attività fisica

L’attività fisica ha un effetto molto positivo sugli ormoni che la dieta Zona controlla e questo vale ancora di più in gravidanza. Il movimento diventa fondamentale per non mettere troppi kg in più. Ovviamente in gravidanza bisogna scegliere attività non intense e possibilmente in acqua. Ideali sono anche yoga e meditazione, attività non invasive e dall’effetto rilassante che possono essere aggiunte ad una leggera attività aerobica.

Eppure alcuni esperti sostengono che il movimento fisico non è strettamente necessario in un regime come la Zona. Nonostante questo però l’esercizio fisico in sinergia con l’assunzione corretta degli alimenti apporta notevoli benefici sotto diversi aspetti come tonicità muscolare, perdita di peso, più energia e un metabolismo più attivo.

Va precisato però che l’esercizio fisico non è la sfacchinata fatta in un solo momento o lo sport della domenica, ma si intende anche una sessione di 30 minuti, ma svolta tutti i giorni regolarmente. 30 minuti di camminata giornaliera per esempio.

Per chi non è in gravidanza alla mezz’ora di camminata giornaliera andrebbero aggiunti 10 minuti di attività di resistenza con i pesi per almeno 3 volte la settimana.

Dieta Zona gravidanza e stipsi

La stipsi è un problema molto comune in gravidanza. Questo disturbo si può risolvere in modo efficace seguendo la Zona,  inserendo omega 3 e avena decorticata e svolgendo attitività fisica leggera, ma costante e regolare.

Inoltre bisogna sempre inserire frutta e verdura come carboidrati favorevoli in Zona e bere almeno 2 litri di acqua al giorno, anche sottoforma di tisane e infusi senza zucchero.

Aicok Frullatore, Blender e Tritatutto
Voglia di frullati proteici e dimagranti? Preparati squisiti frullati, freschi e dietetici, con il frullatore Aicok, blender e tritatutto. Scopri l'offerta su Amazon.it!