Dieta Atkins, ecco un altro regime alimentare low-carb che si basa sulla limitazione al minimo dei carboidrati e delle verdure  amidacee. La dieta fu ideata dal Dott. Robert Atkins nel 1972 ed  ancora oggi continua a ricevere critiche controverse in quanto considerata da molti nutrizionisti un regime poco sano, mentre altri ne esaltano i presunti benefici per la salute.

Atkins ritiene che i carboidrati aumentino i livelli della glicemia rilasciando insulina. L’insulina impedisce la liberazione del grasso in eccesso e per questo motivo non si dimagrisce.

Curioso constatare che uno dei cardini della dieta Atkins è il consumo di grassi, anche quelli malsani purtroppo. Difatti la dieta predilige il consumo di pancetta, burro, bistecca, crema che di solito non sono compresi in una dieta sana ed equilibrata.

pro e contro

Bilancia da cucina digitale
Pesare gli alimenti è fondamentale! Regola le porzioni dei tuoi pasti con la bilancia digitale Amazon, precisa al grammo e dal prezzo imbattibile. Scopri l'offerta su Amazon.it!

Dieta Atkins, cosa mangiare e cosa no

  • Bisogna ridurre di parecchio il riso bianco, la pasta raffinata, il latte, lo zucchero e la farina bianca. Tuttavia gli alimenti permessi e quindi le proteine, possono essere consumati in quantità.
  • Si possono consumare tutti i tipi di carne, il formaggio, le uova e il pesce.
  • I carboidrati concessi sono di circa 20 gr. al giorno nella fase di induzione, la più restrittiva. Dopo la fase di induzione i carboidrati vengono aumentati a 120 gr. al giorno.
  • Frutta e verdura sono concessi dopo diverso tempo.
  • Caffeina e alcol sono proibiti.

Dieta Atkins pro, 10 buoni motivi per seguirla

  1. Se si segue correttamente rispettando le regole, la dieta pare che faccia veramente dimagrire a detta di chi l’ha seguita.
  2. Secondo alcune ricerche pare che la Atkins sia una delle poche diete che faccia dimagrire consentendo di mantenere i risultati raggiunti anche a lungo termine.
  3. La dieta è particolarmente adatta a chi mangia carne ed è goloso di dolci e gelati. Per questi soggetti infatti, la rinuncia ai carboidrati non comporta problemi particolari.
  4. Con la dieta Atkins i risultati si vedono subito e questo incoraggia a proseguire.
  5. Molte sono le ricette che permettono di seguire la dieta correttamente.
  6. Più energia e meno fame grazie al meccanismo della chetosi tipico delle diete iperproteiche. L’organismo trasforma così il grasso in energia.
  7. A detta dei suoi sostenitori nutrizionisti, la dieta Atkins aiuta a controllare l’insulina apportando benefici per quanto riguarda la sindrome metabolica e il diabete 2.
  8. Alcuni studi hanno rilevato che la dieta Atkins aumenta i livelli di colesterolo cattivo in misura minore rispetto ad altre diete simili.
  9. Il consumo di proteine e pochi carboidrati pare aumenti la concentrazione mentale.
  10. La Atkins permette di consumare alimenti che normalmente sono proibiti e desiderati durante una dieta.

 

svantaggi dieta

Dieta Atkins contro, perchè la dieta fa male

  1. Essendo molto ricca di grassi saturi la dieta aumenta il rischio di patologie cardiovascolari aumentando i livelli di colesterolo cattivo. Questo anche perchè gli studi degli effetti della dieta sul colesterolo non sono ancora al punto tale da poter confermare che la Atkins mantenga bassi i livelli di colesterolo cattivo.
  2. Troppe proteine possono causare seri danni ai reni. Questo accade perchè i processi metabolici che fanno in modo che il grasso si trasformi in energia possono provocare un aumento dell’acido urico.
  3. Per diverse persone la dieta può essere quasi impossibile da seguire a causa della rinuncia quasi totale ai carboidrati.
  4. I disagi, soprattutto nelle prime fasi della dieta possono essere notevoli. A causa del drastico cambiamento alimentare infatti possono insorgere cali di energia, insonnia, sindrome influenzale.
  5. I kg persi soprattutto all’inizio in realtà sono costituiti da soli liquidi.
  6. Le fibre sono quasi totalmente assenti in una dieta di questo tipo. Le fibre rivestono un’importanza fondamentale in una dieta in quanto riducono la costipazione e prevengono importanti patologie tumorali.
  7. In agguato il famigerato effetto yo-yo in base al quale a causa delle restrizioni alimentari l’organismo tende a rallentare i suoi consumi entrando in una sorta di carestia alimentare. Per questo motivo non appena si ricominciano a mangiare carboidrati, questi vengono immagazzinati sotto forma di grasso e si aumenta di peso invece di dimagrire.
  8. La dieta Atkins taglia molti nutrienti fondamentali e quindi può provocare seri problemi di salute, ai reni come abbiamo visto, ma anche al cuore. Le carenze nutrizionali sono possibili così come una serie di effetti collaterali che possono diventare piuttosto seri a lungo termine.
  9. Le conseguenze negative possono includere problemi digestivi, nausea, mal di testa.
  10. La dieta è piuttosto costosa basandosi sul consumo prevalente di carne e pesce e quindi chi ha difficoltà economiche può fare fatica a seguirla in modo corretto.
  11. La limitata assunzione di verdura e frutta, tipica della dieta Atkins, può provocare patologie intestinali croniche in quanto priva l’organsimo di antiossidanti, vitamine e minerali.
  12. La dieta Atkins richiede un allenamento costante e regolare per non riprendere i kg persi, anche se questo non garantisce comunque risultati a lungo termine.
  13. Conteggiare i carboidrati ogni volta che si mangia può essere frustrante e portare a mollare la dieta.

Dieta Atkins, a chi  è adatta e a chi no

La dieta Atkins è adatta a chi ama molto la carne, ma anche a chi presenta allergie a grananglie e lieviti in quanto concentra i consumi su carne e pesce. Chi è allergico a carne, pesce o uova è opportuno che eviti di seguire la Atkins. La dieta Atkins non è adatta alle donne in gravidanza e neanche alle donne che allattano.

Dieta Atkins, potenziali complicanze

A lungo termine una dieta come la Atkins può provocare osteoporosi a causa della riduzione dei livelli di calcio, ipotensione, problemi al fegato e problemi renali oltre all’insorgenza di patologie cardiache. I bassi livelli di calcio possono tra l’altro provocare disidratazione.

La dieta espone al rischio di patologie tumorali proprio per la mancata protezione esercitata dagli antiossidanti contenuti in frutta e verdura che, come abbiamo visto, sono proibite nei primi periodi di dieta e successivamente alquanto limitate.

Come per qualsiasi dieta di questo tipo è opportuno valutare per bene le proprie condizioni di salute con il supporto medico prima di iniziarla. Una volta perso peso sarebbe opportuno passare ad un regime di mantenimento più equilibrato e più ricco di vitamine e fibre.

I medici consigliano quindi un monitoraggio costante sulla salute proprio perchè gli squilibri nutrizionali con questo tipo di diete sono molto probabili.

Aicok Frullatore, Blender e Tritatutto
Voglia di frullati proteici e dimagranti? Preparati squisiti frullati, freschi e dietetici, con il frullatore Aicok, blender e tritatutto. Scopri l'offerta su Amazon.it!